LA PAROLA AI CITTADINI 2, UNA SERATA DI CONFRONTO E DI BUONE PROPOSTE



Durante la seconda serata “La Parola ai Cittadini” svoltasi giovedì 15/11/2012 sono state presentate e discusse diverse proposte utili a migliorare il nostro Comune. A maggioranza i presenti hanno scelto le iniziative più interessanti da presentare nel Consiglio Comunale di Trofarello attraverso Enrico Rui, consigliere del Movimento 5 Stelle.

Le proposte più votate sono state:

  1. Creazioni di almeno un area cani, per dare un posto sicuro in cui portare i cani e per garantire una maggiore pulizia nei nostri giardini pubblici.

  2. Aiutare lo sviluppo lavorativo, agevolando l'artigianato e il commercio.

  3. Richiesta al Comune di agevolare la creazione di un gruppo di scambio di oggetti usati (attraverso la concessione gratuita di un luogo coperto in cui tenere gli incontri, attraverso la pubblicizzazione degli incontri ecc..).

  4. Manutenzione dei giardini pubblici, del verde comunale per dare ai nostri bambini luoghi adeguati e puliti

  5. Creazione di un centro aggregazione ragazzi .

  6. Istituzione di una borsa lavoro per giovani disoccupati per registrare le memorie dei partigiani

  7. Togliere la possibilità di vietare ai bambini di giocare nei cortili dei condomini.

 

Porteremo le proposte all'attenzione del Sindaco e della giunta, cercheremo di presentarle tutte partendo dalle proposte più votate. Faremo continui aggiornamenti sullo stato delle iniziative sul nostro sito.

Siamo molto soddisfatti della serata che è stata un ottimo esercizio di democrazia diretta raggiunta attraverso il confronto tra i cittadini.

19/11/2012

SECONDA SERATA LA PAROLA AI CITTADINI GIOVEDì 15/11 AL MARZANATI

DIAMO VOCE AI CITTADINI ATTRAVERSO LA DEMOCRAZIA DIRETTA

Il Movimento 5 Stelle Trofarello invita tutti i cittadini, indipendentemente dal proprio colore politico, a partecipare al la seconda serata “LA PAROLA AI CITTADINI” che si terrà giovedì 15/11/2012 presso il centro culturale Marzanati in via Cesare Battisti 25 alle ore 21.00.

Ascolteremo i cittadini trofarellesi e le loro proposte utili a migliorare la qualità della vita in paese. Tutti i presenti voteranno a maggioranza le idee più interessanti, che verranno poi presentate in Consiglio Comunale da Enrico Rui, Consigliere del Movimento 5 stelle.

Lo scopo principale della serata è quello di aprire un confronto tra le persone, capire le piccole o grandi necessità di tutti i giorni senza distinzioni tra idee di destra e sinistra, e di provare a rendere concrete le proposte scelte dai cittadini attraverso la partecipazione e la “democrazia diretta” presentandole direttamente in Comune.

Prima però faremo il punto della situazione sulle iniziative scelte durante la prima serata “La Parola ai Cittadini” tenutasi lo scorso maggio. Spiegheremo quali proposte sono state bocciate dal comune (come la richiesta di concessione gratuita delle sale del Marzanati), quali sono ancora in attesa di risposta (come la modifica della viabilità davanti alla scuola la pace, o la richiesta di pavimentazione del parcheggio della stazione e ancora la richiesta di spostamento dell’orario del Consiglio Comunale), e quali sono state approvate (come la proposta sugli orti urbani).

SEGNALATECI LA POSSIBILE PRESENZA DI AMIANTO A TROFARELLO



E’ quasi passato un anno dalla nostra interrogazione del 12/12/2011 per sapere se sul tetto del Vecchio Mulino situato in via Torino a Trofarello vi fosse presenza di amianto. La risposta arrivò 08/02/2012:
“In merito all’edificio in questione l’ufficio edilizia privata [… ]ha inoltrato alle ditte proprietarie lettera di avvio al procedimento, finalizzato ad acquisire informazioni e documentazioni riguardante la copertura del fabbricato, in specie in relazione alla presunta presenza di Eternit.
Agli atti dell’ufficio non risulta alcuna relazione tecnica che garantisca la non pericolosità per i pedoni e gli abitanti delle zone limitrofe. A conclusione del procedimento […]e nel caso in cui venga confermata la presenza di copertura di Eternit, l’ufficio adotterà gli opportuni atti conseguenti”.

E’ datata 15/06/2012 una seconda interrogazione in cui richiediamo di verificare la presenza di amianto su un fabbricato in Via Lej a Trofarello. Nella risposta del 13/09/2012 si legge che:
Il comune ha richiesto ai soggetti interessati di comunicare la possibile presenza di amianto sulla copertura del fabbricato […]. In data 02/07/2012 la proprietà comunica la presenza di amianto e che nei 30 giorni successivi avrebbero provveduto a dare incarico a ditte specializzate per il controllo”
In data 25/07/2012 perveniva comunicazione di ditta Specializzata per affidamento incarico di monitoraggio presso il capannone sit in via Lej “
La ditta ha prelevato campioni presso il fabbricato in questione. Il comune, secondo le tempistiche date dall’amministratore della proprietà sarebbero dovuti arrivare per metà settembre.

Con la stessa interrogazione avevamo anche chiesto aggiornamenti sul procedimento per verificare la presenza di amianto sul Vecchio Mulino, ma si sono dimenticati di rispondere.


Presenteremo al più presto una nuova interrogazione per sapere come stanno procedendo entrambe le situazioni.


Siamo sicuri che ci siano diversi casi simili in tutta Trofarello. Per questo mettiamo a disposizione dei cittadini una sezione del nostro sito chiamata “SEGNALAZIONI AMIANTO” per fare segnalazioni su eventuale presenza di amianto sui numerosi edifici presenti nel nostro territorio.
GARANTIREMO IL RISPETTO DELL'ANONIMATO di chi fa la segnalazione e procederemo con delle interrogazioni a nome del gruppo consigliare Movimento 5 stelle Trofarello, per costringere il Comune a fare i dovuti controlli.



03/11/2012


LA GIUNTA DIFENDE IL DOPPIO INCARICO DEL VICESINDACO TOMEO



Durante l’ultimo Consiglio Comunale di Trofarello la maggioranza e parte delle minoranze hanno respinto la richiesta di ritiro delle deleghe del Vice Sindaco Tomeo e la sua revoca da Assessore e Vicesindaco .La richiesta, sostenuta dal Movimento 5 Stelle e Proposta il Paese che Vorrei, è stata fatta per i diversi incarichi pubblici del Prof Tomeo che risulta essere contemporaneamente:
-  Vicesindaco del Comune di Trofarello ed assessore del Comune di Trofarello con deleghe al Bilancio, al Patrimonio, alla programmazione e ai Servizi cimiteriali è Vicesindaco del Comune di Trofarello;
-  consigliere della Provincia di Torino in quota al Popolo delle Libertà dal 22/05/2012, subentrato al dimissionario Ivano Coral (ex sindaco di Leinì indagato con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa nell’operazione Minotauro);
-   dirigente scolastico presso la scuola media statale "Costantino Nigra".

 Abbiamo presentato e sostenuto questa mozione in quanto siamo fortemente contrari ai doppi incarichi. Tutti gli eletti del MoVimento 5 Stelle, sia a livello locale, regionale o nazionale non possono svolgere più di un ruolo politico alla volta, nel rispetto del mandato assegnatogli dagli elettori
Il Sindaco Visca ha risposto: “La legge non prevede alcun tipo d’incompatibilità per cui non ho alcuna intenzione di ritirare le deleghe al mio vice”.
E sfortunatamente ha ragione, la legge permette questa anomalia tutta italiana. Ma come è risaputo le leggi non sono obbligatoriamente giuste, e molto spesso andrebbero cambiate.
Mentre Tomeo dichiara che “ho rinunciato all’indennità di carica da vicesindaco a Trofarello: perché non posso lavorare gratis per il mio paese?”  
Ricordiamo solo che la doppia remunerazione in questo caso non è consentita  per legge (art.82 del D. Lgs 267/200), e che i doppi incarichi non sollevano solamente un problema di remunerazione, visto che ogni amministratore dovrebbe garantire il massimo impegno e il proprio tempo lavorativo nel rispetto del mandato affidatogli dai cittadini.

A chi dice che questo doppio incarico darà maggiori benefici al Comune di Trofarello ricordiamo solo che un consigliere provinciale dovrebbe rappresentare indistintamente tutti i comuni della provincia, senza dare maggiori benefici al Comune di provenienza.

Ma poi i partiti non volevamo abolirle queste province? Ma si sa che molto spesso manca la coerenza tra quel che si dice e ciò che si fa. Del resto Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica che volendo l’abolizione delle province (coerentemente con il proprio programma nazionale), non si presenta alle elezioni provinciali.


26/10/2012